Partner

Proambiente S.C.r.l. - Capofila del progetto

Proambiente è un consorzio costituito da enti pubblici (CNR di Bologna e Università di Ferrara) e soggetti privati (10 piccole/medie imprese che hanno sede nella Regione Emilia-Romagna), che ha come obiettivo principale quello di effettuare attività di trasferimento tecnologico relativamente alle tematiche ambientali.
In particolare, l’attività del consorzio si focalizza sul controllo e sul rimedio ambientale nelle componenti aria, acqua, suolo, beni culturali e attività antropiche. Tali azioni vengono sviluppate attraverso l'offerta di servizi avanzati e innovativi, nonchè mediante la realizzazione di nuovi sensori, strumenti e piattaforme per il monitoraggio e l'analisi ambientale. Il personale impiegato in Proambiente costituisce un gruppo di ricerca dedicato ed esclusivo, composto da 10 ricercatori con differenti competenze scientifiche (ingegneri, fisici, chimici, geologi marini, agronomi): il lavoro del consorzio viene portato avanti utilizzando le strutture ed il supporto del personale tecnico scientifico di 5 Istituti di Ricerca del CNR di Bologna (ISAC, IMM, IBIMET, ISMAR, ISOF). Proambiente fa parte del Tecnopolo AMBIMAT e appartiene alla Rete Alta Tecnologia dell’Emilia Romagna.

Tecnopolo Terra&AcquaTech - Partecipante

II laboratorio accreditato, Terra&AcquaTech, una rete di 8 laboratori che raccoglie le competenze dei Ricercatori dell’Università di Ferrara, possiede specifiche competenze e avanzate strumentazioni che verranno utilizzate nello sviluppo e validazione del sistema IPA/BC Monitor. In particolare, sono essenziali le competenze riguardanti:
analisi di campioni ambientali, con particolare riferimento alla determinazione analitica di contaminanti organici e inorganici in matrici ambientali (acque, suoli e sedimenti, atmosfera);
caratterizzazione chimica del particolato atmosferico mediante procedure offline (campionamento su filtro, estrazione, purificazione, analisi GC/MS, trattamento del segnale).
Più in generale, l’attività di Terra&AcquaTech, è dedicata alla ricerca applicata al trasferimento tecnologico relativo alle tematiche della salvaguardia ambientale e sviluppo sostenibile del territorio. Maggiori info: http://www.unife.it/tecnopolo/tat

LabService Analytica Srl. - Impresa partecipante al progetto

Il ruolo di LabService all'interno delle attività del Progetto è di supporto alla validazione, certificazione di equivalenza e alla standardizzazione dell'approccio metodologico proposto. LabService, fin dalla sua fondazione nel 1984 commercializza consumabili e strumentazione dedicata per laboratori chimici in ambito analitico, alimentare e ambientale. Grazie ad un team qualificato ed alla costante collaborazione con i principali laboratori sia pubblici che privati, LabService detiene importanti esperienze nella preparazione del campione per l'analisi dei residui di fitofarmaci e dei microcontaminanti organici persistenti (es Diossine, PCB e IPA), e propone soluzioni dedicate ai propri clienti secondo le principali metodiche di riferimento anche per lo sviluppo di nuove applicazioni. I principali settori di riferimento sono: preparazione del campione e monitoraggio ambientale (emissioni, particolato, deposizioni e odori). Per maggiori info: www.labservice.it

Pollution S.r.l. - Impresa partecipante al progetto

All’interno del gruppo di lavoro del progetto IPA/BC, Pollution intende avvalersi della sua ampia conoscenza del mercato della strumentazione per analisi chimica per focalizzare lo sviluppo tecnologico secondo due direttrici:
- le richieste ed esigenze di mercato;
- l’ottimizzazione per la produzione industriale.
POLLUTION realizza e propone strumentazioni e sistemi per l’analisi chimica “on-site” di composti volatili. Fornisce soluzioni complete ed innovative per applicazioni ambientali, di processo, di controllo qualità e ricerca. Opera, inoltre, nel settore CBRN civile e militare per quanto concerne la protezione da rischio chimico. POLLUTION dispone di un moderno centro di ricerca e sviluppo interno con chimici e ingegneri dedicati alla realizzazione di strumentazione all’avanguardia e di alta tecnologia. Collabora proficuamente con Università e Centri di Ricerca italiani e stranieri. Il proprio stabilimento produttivo è ubicato in provincia di Bologna, nel più avanzato distretto tecnologico italiano. Per maggiori informazioni: www.pollution.it

Confindustria Emilia-Romagna Ricerca (CERR) - Impresa partecipante al progetto

Confindustria Emilia-Romagna Ricerca (CERR) è la società del Sistema Confindustria Emilia-Romagna creata per assistere le imprese sui temi della ricerca, innovazione e trasferimento tecnologico. Affianca le imprese nei processi di innovazione e sviluppa programmi personalizzati per la risoluzione di sfide tecnologiche e organizzative. Promuove la collaborazione, la diffusione di idee e la generazione di conoscenza in un’ottica di Open Innovation, guardando all’Europa come sentiero di riferimento.
CERR è un Centro per l’innovazione e trasferimento tecnologico accreditato dalla Regione Emilia-Romagna, nodo di ingresso della Rete Alta Tecnologia. Opera sui 16 distretti tecnologici regionali, agendo come anello di congiunzione fra imprese, ricercatori ed istituzioni.
CERR fa parte di aggregazioni Pubblico-Private aventi come obiettivo lo sviluppo di nuovi prodotti, processi e servizi basati sulla Fotonica, l’Optoelettronica, le Nanotecnologie e l’Elettronica su Larga Area. Per maggiori informazioni: http://www.cerr.eu/

Area Riservata